Dolce&Gabbana alla Scala

Venerdì 30 gennaio il mitico duo Domenico Dolce e Stefano Gabbana ha presentato la collezione Alta Moda primavera/estate 2015. Dove? Nel foyer del Teatro alla Scala di Milano.

«Sarà una sfilata sobria. Riservata. Elegante. Di Alta moda. La cosa giusta al posto giusto» hanno detto i due designer al Corriere della Sera. E infatti così è stato, anche grazie alla suggestiva location.

67 abiti ispirati al balletto, tutti pezzi unici. Il tutto coronato da scarpe e gioielli ma, soprattutto, dalla performance di Roberto Bolle, étoile del Teatro alla Scala.

The fantastic duo Stefano Dolce and Domenico Gabbana presented the new Alta Moda spring/summer 2015 collection on Friday 30th January. Where? In the foyer of Teatro alla Scala in Milan.

«It will be a sober fashion show. Discreet. of high fashion. The right thing at the right place» they said to the Corriere della Sera. And so it has been, thanks also to the evocative location.

67 outfits inspired by the ballet. Together with shoes and jewels but most of all with the performance of the étoile Roberto Bolle.

Dolce & Gabbana Alta Moda: la collezione primavera/estate 2015

abito 3

abito 1

abito 4

abito 2

abito 5

orecchino

acconciatura

(Pictures source: Vogue.it and Corriere.it)

Il Teatro alla Scala venne iniziato su progetto dell’architetto Piermarini nel 1776 e inaugurato nel 1778. Sul suo palcoscenico sono passati i più grandi cantanti, musicisti e direttori d’orchestra di sempre.

Inizialmente fungeva anche da sala da ballo, sala per cerimonie e per il gioco d’azzardo.

La facciata esterna è in stile neoclassico e non fu mai apprezzata come l’interno.

The Teatro alla Scala was started by the architect Piermarini in 1776 and it was inaugurated in 1778. On its stage the greatest singers, musicians and orchestra leaders passed through.

At the beginning it was used also like a dance hall, ceremony room and for gambling.

The external facade is neoclassical and it was never appreciated like the interior.

È costruito secondo lo schema tipico settecentesco a ferro di cavallo, con diversi ordini di palchi e camerini, il tutto progettato in modo molto razionale.

Originariamente era diverso a come lo vediamo oggi. Nella curva a ferro di cavallo troviamo sei ordini di palchi, con il parapetto di gallerie e i palchi in color avorio e decorazioni in oro.

Inizialmente, i singoli palchi erano decorati secondo il gusto dei proprietari (tappezzerie colorate, mobili, specchi e sedie di loro scelta). Ora le pareti sono uniformate in damasco rosso.

Il pavimento della platea è stato rifatto e la moquette è stata sostituita con il parquet.

All’opposto del palcoscenico troviamo il Palco Reale, che ha ospitato personalità molto importanti.

It was built horseshoe-shaped and everything was designed in a very rational way.

At the beginning it was very different. We have six orders of daises, painted in ivory and with gold details.

Initially the daises were decorated on the basis of their owners. Now the walls are covered in red damask.

The floor of the parterre was in carpet but now there is a parquet.

On the opposite of the stage there is the Royal Dais, that hosted a lot of important people.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...